Dieffe Full Service srl - Corretta gestione della Privacy

 

PrivacyDieffe Full Service

 

Per informazioni:

Dieffe Full Service Srl 

Via Piemonte, 68 - 25038 - Rovato (BS) | Italy




ACCEDI ALLA SCHEDA AZIENDALE 

Regolamento 2016/679/UE - Privacy

 

Il decreto legislativo 196/2003, che regola il trattamento dei dati sensibili, sarà presto (entro il 25/05/2018) sostituito dal Regolamento 2016/679/UE. Tutti i soggetti titolari di trattamento di dati personali dovranno quindi attuare i correttivi necessari per adempiere agli obblighi da esso derivanti. Ogni operatore dovrà di conseguenza rivedere le proprie prassi operative in materia di protezione dei dati personali, adeguandole alle nuove norme introdotte dall’Unione Europea. Ciò risulta, ovviamente, di particolare importanza per chi opera in ambito sanitario.

 

Sarà dunque necessario formare gli operatori alla corretta gestione delle procedure mirate a preservare e tutelare una sfera soggettiva aprioristica rispetto al diritto alla salute, ma che proprio nelle prassi sanitarie, a causa della peculiarità della loro natura, trova inevitabilmente le massime attività invasive. Proiettando gli operatori in una dimensione riflessiva e di critica proattiva, sarebbe possibile quindi non solo fornire i riferimenti legislativi, nozionistici e storici, ma anche stimolare una riflessione sulle modalità pratiche di manipolazione dei dati, sul riconoscimento dei comportamenti potenzialmente lesivi del diritto di privacy e sensibilizzare alla partecipazione attiva nella gestione delle situazioni di rischio ed effettiva violazione.

 

Una dettagliata conoscenza dell’ormai prossimo panorama legislativo previsto dal nuovo Regolamento appare senz’altro centrale, ma dovrebbe essere corredata da un excursus storico-giuridico sul trattamento dei dati sensibili, un approfondimento sulle figure e i ruoli coinvolti, sulle relative responsabilità e sanzioni, nonché sugli strumenti elettronici (fascicolo, cartella e dossier sanitari) che l’operatore si troverà ad utilizzare, per poter dare al lavoratore i mezzi per poter svolgere efficacemente la propria delicata mansione.

 

In quest’ottica, appare chiaro come un’eventuale formazione su queste tematiche non possa prescindere da una modalità didattica a due facce: da un lato, una di tipo inevitabilmente didattico sugli aspetti più normativi e “nozionistici”, dall’altro una che preveda invece il dialogo e il confronto su problematiche etico-teoriche e su esempi concreti, finalizzati a stimolare la riflessione e lo sviluppo di una capacità di giudizio critico.

 

 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information